20 febbraio, 2019

"Notte Nazionale del Liceo Classico": c'è anche il Fermi

iis-fermi-arona

Il “Fermi” di Arona aderisce con orgoglio alla V° edizione della manifestazione “Notte nazionale del liceo classico“. Si tratta di un evento che coinvolge circa 400 istituti in tutta Italia che l’11 gennaio dalle 18 alle 24 apriranno le loro porte ad adulti e ragazzi, a chi è lontano dal mondo della scuola ma è interessato alla cultura e semplicemente a chi è curioso di vivere un’esperienza diversa.

L’istituto d’istruzione superiore aronese, diretto da Marina Verzoletto, diventerà nella sua sede di via Monte Nero 15/A un luogo di incontro e uno spazio di riflessione, ma anche la cornice all’interno della quale confrontarsi con le suggestioni che arrivano dalla classicità.

Il titolo scelto è “Παιδεία ες αίεί”.
Chiara Fabrizi, docente di latino e greco e referente per l’organizzazione della “Notte nazionale del liceo classico”, spiega: “Il titolo riprende una nota definizione di Tucidide, storiografo greco del V secolo a.C., che considera la sua opera un ‘possesso per sempre’. Noi riteniamo che la cultura, da intendersi nel senso più ampio del termine, oggi più che mai rappresenti un’acquisizione duratura a cui l’uomo può attingere in ogni fase della sua vita e da essa essere continuamente arricchito”.

In quest’ottica, il programma della “Notte nazionale del liceo classico” al “Fermi” si articola in momenti diversi attraverso cui scoprire la bellezza della cultura, in tutte le sue forme.
Ci saranno come ospiti relatori del calibro dello psichiatra Eugenio Borgna, del sociologo e teologo Giannino Piana, dell’economista Davide Maggi e dello storico Giovanni Cerutti. Ci saranno laboratori interattivi su argomenti e temi diversi, dalla fisica alla filosofia, dal mito all’arte, oltre allo spettacolo teatrale che porta in scena, con la regia di Andrea Gherardini, la commedia “Ecclesiazuse – Donne al parlamento” di Aristofane. Sarà allestito anche un buffet a tema in una cornice che rivelerà l’attualità della classicità.
“A lavorare all’organizzazione e ai contenuti della ‘Notte nazionale del liceo classico’ – aggiunge Chiara Fabrizi – sono gli allievi e i docenti del Classico dell’istituto aronese, impegnati già da tempo in percorsi di approfondimento. L’11 gennaio saranno proprio gli alunni a essere protagonisti: un’occasione preziosa per mettere a frutto quanto appreso nel percorso scolastico, per dimostrare spirito critico e capacità argomentativa”.
Essenziale e preziosa per la prima edizione aronese della “Notte nazionale del liceo classico” è la collaborazione con il “Festival della dignità umana”. In ragione del valore culturale dell’appuntamento, il Comune di Arona ha concesso il proprio patrocinio alla manifestazione.

Diletta Pirino
Diletta Pirino
“Masterchef della penna” (inteso come quella “da scrivere” ma pure quella “da mangiare”!)

I miei numeri:
- 34 anni
- 1 diploma in lingue
- 1 laurea in Linguaggi Dei Media
- 3 passioni esagerate (la cucina, la juve e la scrittura)
- 1 cervello sempre a caccia di novità
e..
- 1 bimbo meraviglioso

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone