24 ottobre, 2019

Natale a prova di bon ton: i regali

anna ubaldeschi bon ton

Come rinunciare ai pacchetti sotto l’albero? Impossibile … o quasi.

Ed è caccia al regalo, con un occhio al portafogli, per famigliari, parenti ed amici.

Vi vengo in aiuto con un piccolo vademecum, tra errori da evitare, bon ton ed attenzioni a gaffe.

Evitare gli eccessi – non è poi sempre vero che basta il pensiero … quando lo scambio ci fa trovare davanti alla scatola di cioccolatini ed un costoso golf in cashmere, l’imbarazzo può regnar sovrano.

No a maglioni ed oggetti a tema – a Natale addobbiamo la casa! Maglioni con alberi ed orsetti natalizi, ciabatte con il muso da renna, pigiama con stelle, tovaglie, strofinacci e presine a tema natalizio … ecco, anche no.

Basta soprammobili – ninnoli, campanelle, angioletti, putti, babbo Natale: non siete stanchi di riceverli e regalarli e chiuderli in scatoloni ed armadi? Ognuno la casa l’addobba a suo gusto e piacimento. Troviamo qualche cosa di più originale da donare.

Niente elettrodomestici – signori uomini un elettrodomestico a Natale alla vostra Lei equivale ad un messaggio poco carino (pulisci, lava, cucina …)

Attenzione a … - creme, maschere, elettrostimolatori, attrezzi per dimagrire, cyclette, aggeggi per depilazione, cellulite ed altro. Il consiglio vale per entrambi i sessi: il messaggio subliminale potrebbe essere “ne hai bisogno”.

Attenzione a … – i gioielli. Non c’è donna che non li apprezzi. Ma se regalate un anello è una promessa! Vedete di ricordarlo. Inoltre non dimenticate che andrebbero sempre donati “one to one” e non in pubblico.

Attenzione a … – abbonamenti TV tutto sport. Mia cara, se lo regali al tuo lui, poi non ti lamentare ogni volta che c’è una partita. Ça va sans dire.

 

 

Ricordate che:

Il regalo deve piacere a chi lo riceve non a voi – è fondamentale pensare a chi riceverà il regalo: un pacchetto di lezioni di tango a chi non ama danzare e si muove come un pezzo di legno forse non è proprio l’ideale

Il regalo è come un biglietto da visita – parla di noi … vuoi farti ricordare per quell’orrido portafrutta?

Bandita la biancheria intima sotto l’albero – certi regali è bene mantenerli nel menage a due e non in famiglia. Perché non approfittare della vigilia di Natale, in camera, dopo la mezzanotte?

Regali personali – se non si ha confidenza con chi riceverà il regalo, non scivolate sul personale. Fare un regalo è come entrare in una casa per la prima volta: ci si accomoda in salotto, ma non si va oltre

I classici – i portafogli vanno regalati con una monetina, i fazzoletti portano lacrime, i coltelli e oggetti puntuti tagliano gli affetti. Ad una futura mamma non si regala nulla per il piccolo prima che sia nato

Scusa se non ti ho fatto il pacchetto – non si può sentire! Ogni negozio offre shopper, carta e confezioni ad hoc. Il regalo inizia proprio dall’involucro esterno: personalizzatelo, decoratelo, rendetelo vostro. E’ un ulteriore modo di trasmettere che ci tenete a quella persona.

Non te l’ho mai visto / in casa ti mancava – Fuorché siate ben certi di quel che state regalando, forse se non lo avete mai visto un motivo ci sarà.

Il riciclo – non andrebbe mai fatto, ma … ammissibile se ritenete che sia stato un regalo sbagliato per voi ma azzeccatissimo per il vostro amico. Siate ben certi che il destinatario non ne possa essere a conoscenza, accertatevi che non vi siano dediche e biglietti all’interno, il packaging deve essere nuovo, perfetto e scintillante.

 

Ed infine:
Non deve mai mancare un biglietto di accompagnamento, vergato a mano con frase dedicata (di certo non il solito e scontato “Buon Natale “)

Gift cards – non sono da sottovalutare … consentono di dare la possibilità di un acquisto mirato e gradito. Meglio dei denari in una busta! Trovate in ogni caso un modo grazioso per donarle, come sorpresa in una scatolina contenente un unico cioccolatino, in un sacchettino personalizzato, dentro ad una pallina di plexiglass per l’albero …

Ultimo consiglio – organizzatevi ad avere pronto un “regalo valido per tutti “, in caso vi arrivi l’amico, il vicino a farvi gli auguri con un piccolo presente che non vi aspettavate. Non avere da ricambiare non è bello.

 

Un sorriso poi vale più di 1000 regali … vi auguro di riceverne tantissimi!

Anna Ubaldeschi
Anna Ubaldeschi
Anna Ubaldeschi | Etiquette Coach
Sagittario, amante del mare, del sole e delle temperature elevate.
Adoro favole, leggende e tradizioni.
Sincera all’inverosimile, vivo in mezzo ad un bosco essendo amante della natura pur essendo nata e cresciuta in una grande metropoli come Milano.
Dopo aver insegnato per tanti anni, mi dedico a rendere reali i sogni altrui, progettando e coordinando giorni indimenticabili come nozze, battesimi ed ogni evento che si desideri festeggiare.
Vera passione per l’arte del galateo ed il bon ton, fissazione per l’apparecchiatura della tavola e delle buone maniere.
Attualmente mi occupo di corsi di formazione e workshop tematici sul galateo, collaboro come contributor su tematiche legate al galateo del matrimoni e al bon ton in generale su alcuni portali e blog oltre a curare il mio blog “ Tacco 12 … ballerine”.
CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Article Tags