19 novembre, 2019

L'aronese Vincenzo Iannazzone alla maratona di Boston

vincenzo ok

Nonostante le condizioni fisiche precarie, lo sportivo aronese Vincenzo Iannazzone è volato dall’altra parte dell’oceano per partecipare alla maratona di Boston. Mesi di preparazione e poi un infortunio poco prima del via hanno minato il rendimento:

Ho corso per soli 10 km su 42 per cui la gara in sè è andata male“. Racconta pochi minuti dopo la fine della maratona. Vincenzo ha camminato per arrivare al traguardo e conquistarsi la medaglia di partecipazione sotto una pioggia incessante.

Ogni tanto guardavo l’orologio per vedere a quanti chilometri fossi dal traguardo e posso garantire che sembravano infiniti“.

Quella di Boston è la maratona più antica del mondo e ad essa è legato purtroppo uno dei peggiori attacchi terroristici avvenuti durante un evento sportivo. Nel 2013, infatti, delle bombe poste al traguardo provocarono morti e terrore.

Il livello di sicurezza era altissimo e al via c’era una donna che due anni fa aveva perso una gamba. E’ stata comunque un’esperienza bellissima ed emozionante. Da rifare sicuramente in condizioni fisiche migliori“.

 

Diletta Pirino
Diletta Pirino
“Masterchef della penna” (inteso come quella “da scrivere” ma pure quella “da mangiare”!)

I miei numeri:
- 34 anni
- 1 diploma in lingue
- 1 laurea in Linguaggi Dei Media
- 3 passioni esagerate (la cucina, la juve e la scrittura)
- 1 cervello sempre a caccia di novità
e..
- 1 bimbo meraviglioso

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone