8kx2h5ivd9mq1z6tgl4r ARONANET | Intervista a Mara Maionchi De Nicolò (Novembre 2009)

6 febbraio, 2023

Intervista a Mara Maionchi De Nicolò (Novembre 2009)

maionchi

Una incontenibile Mara Maionchi ha presentato, sabato 31 ottobre alla libreria Librami, il suo libro “Non ho l’età”

Appena posteggiato l’auto è stata accolta da una nidiata di pargoli vestiti da streghe e maghetti (per la festa di halloween) che l’hanno messa subito di buon umore (ammesso che ce ne fosse bisogno).
Dopo essersi intrattenuta sulla strada per le foto di rito, la Maionchi ha preso posto all’interno della libreria dove si è formata una coda fin fuori per catturare una foto e un autografo. Disponibilissima, dalle 15.30 per due ore, la nota giurata di X-Factor, si è spesa in racconti e battute folgoranti.
Ad una signora che le si era avvicinata dicendole
“Ho trovato il suo libro ricco di principi saggi”
La Maionchi, l’ha guardata un secondo, e poi è sbottata simpaticamente:
“Mah.. se lo dice lei, mica ho scritto un vangelo!”

Un piccolo e bellissimo bimbo biondo, scalzando la folla, le ha detto: “Tu sei la Mara Maionchi!”.. e la sua sorellina altrettanto bionda: “Da grande vengo a cantare ad X-Factor”
Visibilmente divertita, la Maionchi ha risposto: “…spero di esserci ancora, quando tu sarai grande!”, accompagnando la frase con le corna

E sono stati tanti i ragazzi cheio,Mara,maria le hanno lasciato un proprio cd. Ad uno di loro, con occhiali da sole e catenazze, che le ha detto “faccio una foto con lei così mi vanto con i miei amici di aver conosciuto la Maionchi” la risposta con accento emiliano è stata “e pensa te che cul…!”

Come mai ha scelto di chiamare la sua autobiografia “Non ho l’età”?

“Oltre ad essere il nome della mia etichetta discografica, quella frase mi ha sempre accompagnato come un tormentone quando ero piccola non avevo l’età per fare certe cose e quando sono diventata grande non ce l’avevo per farne altre”

Di cosa parla il libro e a chi è dedicato?

“Non ho pensato a una dedica specifica, forse a tutto il pubblico. Il libro è incentrato interamente sulla mia vita, quindi sulla musica.. che  è la mia vita. Racconto come sono arrivata a lavorare nel mondo della discografia: nel 1967 risposi ad un annuncio pubblicato dal Corriere della Sera, stavano cercando una segretaria per l’ufficio stampa della casa discografica Ariston Record. Da lì a diventatare una discografica il passo è stato breve. Leggendo questa autobiografia, si scopre che sono un po’ pazza: racconto ho assediato per giorni gli uffici di un giornale per far avere a Ornella Vanoni una copertina, fino a conoscere Gianna Nannini durante una rapina in banca. Passando per Lucio Battisti, Tiziano Ferro, Fabrizio Dè Andrè e Mango”

Qual è il talento che è più orgogliosa di avere lanciato?

“Come dico nel libro, io non ho scoperto nessuno, ho solo incontrato dei talenti e li ho aiutati ad emergere”

Non lo scriverò mai ma.. per chi tifa in questa edizione di X-Factor?

“Assolutamente per Marco! E’ il migliore!”

Ops…

 

Diletta Pirino
Diletta Pirino
“Masterchef della penna” (inteso come quella “da scrivere” ma pure quella “da mangiare”!)

I miei numeri:
- 36 anni
- 1 diploma in lingue
- 1 laurea in Linguaggi Dei Media
- 3 passioni esagerate (la cucina, la juve e la scrittura)
- 1 cervello sempre a caccia di novità
e..
- 2 bimbi meravigliosi

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
cvhlq10ai4xgwzyukjro