8kx2h5ivd9mq1z6tgl4r ARONANET | Intervista a Chantal Pericoli (Maggio 2009)

6 febbraio, 2023

Intervista a Chantal Pericoli (Maggio 2009)

Chantal_Pericoli

Le donne: l’ultimo mistero dell’universo
La giovane Chantal Pericoli, classe 1983, una vita fra Lesa e Milano, presenta il suo esordio letterario “Donne: manuale d’istruzione”

D) Com’è nata in te la passione per la scrittura?
R) E’ parte di me da sempre. La prima “filastrocca”, poesia è un termine un po’ nobile per l’età che avevo, risale alle elementari. Come c’è scritto nella linguetta del libro, pirandellianamente non ho mai vissuto se non scrivendo. Insomma non so pensarmi senza il ticchettio della tastiera.
Il manuale è nato di getto e ha trovato la via, attraverso Lampi Di Stampa, per la pubblicazione. Ma ho scritto tante cose, non ancora pubblicate: alcune non lo saranno mai, altre si spera seguano la strada aperta da questo testo sulle donne. Al momento sto scrivendo un romanzo. L’argomento è top secret (sono scaramantica) ma posso dire una cosa: quell’incantesimo di cui parlano i grandi scrittori, per cui un personaggio, una volta nato, ha l’ansia di vivere e perseguita l’autore notte e giorno è pura e semplice verità. Ed è bellissimo

D) Di cosa parla il tuo libro?
R) Il libro è nato dalle conversazioni con le amiche. Agli aperitivi e alle cene, tutte si “lamentavano” o semplicemente chiacchieravano dei loro fidanzati e-o aspiranti tali, elencando più o meno, sempre la stessa manciata di mancanze o desideri. E allora perchè non metterle per iscritto?
Mi sono resa conto che tutte parliamo molto, tra noi, degli uomini e quando affrontiamo i medesimi argomenti con loro, cercando di palesare alcuni bisogni o migliorie del rapporto, finiamo col spenderci in parole che alla fine non vanno a segno nel cuore e nel cervello maschile.
E la spiegazione mi è arrivata d’un lampo: forse non lo spieghiamo nel “modo” o nella “lingua” giusta. Forse occorre semplicemente un manuale d’istruzioni. Non un manuale per l’uso. Perchè la parola “uso” mi sembrava poco gentile per noi donne. Un manuale per spiegarci e, conseguentemente, farci finalmente capire.
Alcuni lettori, in realtà, mi hanno domandato se il libro nascesse dall’esperienza personale con l’altro sesso: in realtà l’abilità dello scrittore è quella di percepire e tradurre in parole scritte la vita che gli ruota attorno. A riprova di questo, tra l’altro, c’è il fatto che per la mia età, sarebbe impossibile, aver vissuto tutte le esperienze che commento nel libro. Perchè dopo i primi capitoli ci si spinge ad un livello di coppia più maturo che affronta la convivenza e il rapporto consolidato da una vita insieme: è inevitabile che in questa parte non potevo che alzare le antenne e cercare di cogliere quanto più possibile dalle vite altrui

D) E’ un manuale per gli uomini o per le donne?
R) Si tratta di un testo per gli uomini, perchè lo leggano e riescano a trovare la chiave per il cuore del gentil sesso, ma anche per le donne (ovviamente in loro favore). I riscontri che ho avuto dai primi lettori sono stati marcatamente scissi: gli uomini commentano quasi tutti con un “ecco perchè quella volta” oppure “ora ho capito quel comportamento/reazione” ma soprattutto dei sonori “ma va???”, mentre le donne, quasi tutte, chiosano con clamorosi “è vero!”, “..ma infatti sarebbe bastato che lui facesse queste cose..” e vari altri commenti su questa linea.
Insomma le donne si riconoscono e gli uomini capiscono… speriamo!

“Donne: manuale d’istruzione” è reperibile in tutte le librerie.

Diletta Pirino
Maggio 2009

Aronanet
Aronanet
Redazione Arona.net
CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
cvhlq10ai4xgwzyukjro