8kx2h5ivd9mq1z6tgl4r ARONANET | I volontari del Palagreen rispondono alle polemiche

7 dicembre, 2021

I volontari del Palagreen rispondono alle polemiche

245906794_5265857896761215_416006626136014346_n

Un gruppo di volontari che opera all’interno del Palagreen ha scritto una lettera aperta al sindaco in risposta a dei post a mezzo social che ipotizzavano un loro rifiuto a svolgere la propria attività a Oleggio Castello: “Il significato di “volontario” è nel nostro Dna, ma pare occorra ribadirlo. Volontario: chi assume un impegno o si presta a operare, a collaborare, a fare qualcosa di propria volontà, indipendentemente da obblighi e da costrizioni esterne. Caro sindaco, scrivo in nome dei Volontari di Arona firmatari della presente, cittadini che in questo anno di pandemia hanno prestato servizio prima al COC e poi proseguito al Centro vaccinale di Mercurago e oggi al Palagreen.
Considerato quanto letto sulle pagine di alcuni consiglieri di minoranza e sui commenti dei simpatizzanti, ci sentiamo in dovere di specificare quanto segue: chiunque può diventare volontario, l’unico limite è l’età. Nessuno ci ha mai chiesto l’orientamento politico o religioso o altri inutili specifiche. Hai voglia e tempo? Fai.
Il lavoro svolto al centro vaccinale è stato sempre garantito: sabato, domenica, ferragosto e altre feste comandate incluse. Non so quanti moduli abbiamo aiutato a compilare ad Arona in questi mesi, sarebbe bello saperlo a fine campagna.
Probabilmente non è ancora chiaro per tutti che un’emergenza viene gestita in itinere: le indicazioni cambiano giorno per giorno e gli errori sono inevitabili.
L’unica cosa da fare e che è stata fatta, sempre e da tutti non è cercare o scaricare la colpa, ma trovare la soluzione. Siamo stati ringraziati da molti ma anche insultati e minacciati, fortunatamente da pochi, ma non abbiamo mai subito pressioni da chicchessia per fare o non fare il nostro lavoro. L’assessore Monia Mazza è riuscita a creare e gestire con competenza e umanità un gruppo che lavora bene ed è orgoglioso del lavoro che svolge. Tanto da chiedere al centro vaccinale di Oleggio Castello se avessero bisogno di aiuto. Perché, pare strano ma tocca ribadirlo, in quanto volontari decidiamo autonomamente dove, come e quando mettere a disposizione il nostro tempo. È quindi falsa e per noi offensiva, la citazione di “strane voci (create ad arte?) che Arona abbia impedito ai volontari di dare aiuto ad Oleggio”".

Diletta Pirino
Diletta Pirino
“Masterchef della penna” (inteso come quella “da scrivere” ma pure quella “da mangiare”!)

I miei numeri:
- 36 anni
- 1 diploma in lingue
- 1 laurea in Linguaggi Dei Media
- 3 passioni esagerate (la cucina, la juve e la scrittura)
- 1 cervello sempre a caccia di novità
e..
- 2 bimbi meravigliosi

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
cvhlq10ai4xgwzyukjro