27 settembre, 2020

Lega dei Diritti del malato in campo con Brianti

img-1786

La Lega Diritti del Malato Arona ha sciolto le riserve: sosterrà con il loro candidato indipendente Giacomo Cabianca, la candidatura a sindaco di Luca Brianti.
“Una decisione, questa, maturata dopo un’attenta valutazione delle posizioni e della solidità delle coalizioni dei candidati in corsa alla poltrona di sindaco – fanno sapere – L’impegno di Cabianca sarà quello di assicurarsi che il diritto alla salute di ogni cittadino Aronese non venga dimenticato, un diritto che Lega Diritti del Malato ritiene sacrosanto sin dal 2009 quando si presentò per la prima volta alle elezioni provinciali di Novara”.
Investire sulla salute e sulla prevenzione è da sempre il fulcro di ogni nostra di battaglia. La salute al centro di ogni politica non è solo il nostro slogan ma il vero filo conduttore di tutta la nostra attività.
Non tenendo conto di questi semplici concetti, molti errori sono stati commessi dalle passate amministrazioni. Dalla pianificazione di una viabilità che genera code e quindi inquinamento in molte zone, allo smantellamento progressivo dell’Ospedale di Arona e del suo pronto soccorso. Il ripristino del pronto soccorso sarà una priorità mia e quella di Lega Diritti del Malato. È singolare che politici Aronesi, anche di spessore, non siano riusciti a evitare in passato lo smantellamento del proprio ospedale. Speriamo che in futuro, dopo la lezione Covid, indipendentemente dallo schieramento a cui appartengano, siano al nostro fianco battendosi con tutte le loro forze per la rinascita di questa importante infrastruttura sanitaria. Arona ha diritto ad un ospedale che possa garantire alla propria popolazione una cura adeguata di prossimità. Brianti ha condiviso da subito le nostre istanze e gli abbiamo dato fiducia. Prima della chiusura delle liste, auspichiamo che altre forze politiche seguano la nostra scelta unendosi alla nostra coalizione sulla base di analisi programmatiche lasciando da parte sciocche logiche di partito che a livello locale hanno oggettivamente scarsa utilità. Brianti può vincere queste importanti sfide per Arona. Se lui, Lega diritti del Malato e gli amici in coalizione vinceranno, sarà un bene per tutti gli aronesi”.

Diletta Pirino
Diletta Pirino
“Masterchef della penna” (inteso come quella “da scrivere” ma pure quella “da mangiare”!)

I miei numeri:
- 36 anni
- 1 diploma in lingue
- 1 laurea in Linguaggi Dei Media
- 3 passioni esagerate (la cucina, la juve e la scrittura)
- 1 cervello sempre a caccia di novità
e..
- 2 bimbi meravigliosi

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone